La Breast Cancer Campaign e il Nastro Rosa che la contraddistingue compiono 25 anni.

 

La Breast Cancer Campaign di The Estée Lauder Companies celebra quest’anno un anniversario importante. Sono infatti passati 25 anni da quando Evelyn H. Lauder mise in piedi la prima campagna contro il tumore al seno per sostenere la ricerca scientifica e la formazione medica e aumentare nelle donne la consapevolezza su questa patologia.

 

Dal 1992 ogni anno nel mese di ottobre la campagna del Nastro Rosa ricorda alle donne l’importanza della prevenzione, con screening e iniziative d’informazione, e raccoglie fondi per aggiungere altre armi alla lotta contro il tumore al seno e rendere questa patologia oncologica curabile al 100%.

 

Anche in questa edizione, per il terzo anno consecutivo, The Estée Lauder Companies Italia ha scelto come partner l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro AIRC. «Per rendere il tumore al seno ogni giorno sempre più curabile è necessario uno sforzo ingente, continuativo e collettivo a sostegno della ricerca, e l’ultimo miglio è sempre il più difficile. Siamo quindi grati a The Estée Lauder Companies Italia per aver deciso anche quest’anno di dare il suo importante contributo a questa causa» ha detto Niccolò Contucci, direttore generale di AIRC. «Il tumore al seno è una priorità per l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro: solo nel 2017 abbiamo destinato oltre 10 milioni di euro al finanziamento di 66 progetti e 20 borse per lo studio in questo ambito, garantendo ai ricercatori la continuità necessaria per raggiungere risultati e produrre un impatto significativo nel più breve tempo possibile».

 

Per festeggiare il suo primo quarto di secolo, la campagna cambia nome. Nel 1992 la diagnosi di tumore al seno era quasi una condanna a morte, e si parlava poco di questa malattia e di come prevenirla con la diagnosi precoce, quindi era importante sensibilizzare tutti, e le donne in particolare, alla consapevolezza (awarness). Oggi, per fortuna, non è più così. Grazie ai progressi della ricerca, della diagnosi precoce e della cura, oggi la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è cresciuta fino all’85,5 per cento e la cultura della prevenzione e la conoscenza della patologia sono diffuse. Anche per questo The Estée Lauder Companies ha deciso di spostare l’attenzione sul futuro e sulla lotta contro il tumore al seno e la campagna è stata ribattezzata Breast Cancer Campaign (BCC), lasciando il vecchio nome Breast Cancer Awarness.

 

Nuova anche l’immagine della Breast Cancer Campaign 2017: l’iconico nastro rosa è consumato e stropicciato da 25 anni di strada e di lavoro.

 

Breast Cancer Campaign 2017 - testimonial

Alessandra Mastronardi (©David Vasiljevic)

La giovane attrice Alessandra Mastronardi è la madrina italiana della Breast Cancer Campaign 2017. «Sono davvero orgogliosa di essere la madrina italiana di questa campagna. Quest’anno vogliamo dare un messaggio di positività a tutte le donne, che possono guardare con determinazione e con un sorriso al loro futuro sapendo che la ricerca lavora costantemente per migliorare la nostra salute».

 

La campagna in Italia partirà con l’illuminazione in rosa del Duomo di Milano, insieme a molti dei monumenti più noti e rappresentativi al mondo, per accendere i riflettori su un tema di così grande impatto.

 

«Per me è un onore e un privilegio poter contribuire attivamente, con tutti i nostri dipendenti e partner, a sostenere e promuovere la Breast Cancer Campaign, la campagna contro il tumore al seno nata dall’energia e dalla forza carismatica di Evelyn Lauder 25 anni fa» ha detto Edoardo Bernardi, direttore generale e Amministratore Delegato di The Estée Lauder Companies Italia.

 

«Per l’edizione 2017 abbiamo deciso di sottolineare in modo particolare il messaggio della nostra campagna che, per questo anniversario, si arricchisce di un tema di grande valore, ovvero la resilienza. Un tema caro a Francesca Del Rosso, portavoce di BCA nel 2014, che ha sempre dimostrato un’innata capacità di combattere in maniera positiva la malattia e di vivere una vita piena, affrontando tutte le difficoltà con forza e determinazione, raggiungendo importanti obiettivi, fino alla fine. Proprio come fece Evelyn Lauder» ha aggiunto Bernardi.

 

In 25 anni, con la Breast Cancer Campaign il Gruppo Estée Lauder Companies ha distribuito 150 milioni di Nastri Rosa, ha raccolto oltre 70 milioni di dollari -interamente investiti nella ricerca, nella formazione e nell’assistenza medica- e illuminato di rosa oltre 1.000 dei monumenti più conosciuti al mondo.

 

Per il 2017, inoltre, The Estée Lauder Companies Italia sosterrà l’attività di AIRC devolvendo 5 euro per ognuno dei seguenti prodotti venduti nel mese di ottobre:

  • Aveda – BCA Hand Relief with Invigorating Rosemary Mint Aroma, in edizione limitata per la Breast Cancer Campaign 2017 con nuovo aroma di Rosemary Mint.
  • Bumble & BumbleThickening hairspray.
  • CliniqueDramatically Different Moisturizing Lotion+.
  • Estée LauderAdvanced Night Repair Synchronized Recovery Complex II.
  • Darphin – Intral Redness Relief Soothing Serum.
  • Lab Series Skincare For MenAGE RESCUE + Face Lotion.
  • La MerCrème de La Mer.