Febbraio ci porta tra i suoi giorni la festa di S.Valentino. Raramente questa occasione viene comunicata in modo mirato nelle vetrine della farmacia, come invece si fa in profumeria, in pasticceria o dal fiorista. Eppure questa potrebbe essere una buona occasione per fare un allestimento originale.

Idee e spunti per una vetrina a tema

La vetrina di San Valentino non deve per forza richiamare il tema degli innamorati. Ecco un suggerimento per entrare nell’evento: utilizzando un elemento semplice come il cuore, che per sua natura è immediatamente riconducibile al tema della festa, si può spostare l’attenzione verso il benessere cardiovascolare. Nella foto, per esempio la vetrina allestita per la Farmacia Consolaro. È una campagna realizzata a novembre, ma potrebbe essere proposta in qualsiasi momento dell’anno. E perché non a febbraio, giocando con l’evento S.Valentino?

Per regalare benessere, la farmacia è il top

Perché San Valentino non entra in farmacia?  «Molti dei nostri utenti associano ancora troppo la farmacia alla ricetta del medico» ci spiega Manuela Consolaro, titolare della Farmacia Consolaro di Busto Arsizio (VA). «È invece importante comunicare che si può entrare da noi  anche per scegliere un regalo, oppure perché si sta bene, ma si vorrebbe stare meglio. Insomma, che anche  in farmacia si può entrare  per coccolarsi un po’».

«Per quanto ci riguarda, la nostra farmacia attribuisce grande importanza alla comunicazione in vetrina, alla cura degli allestimenti ed all’individuazione del messaggio commerciale che viene studiato e poi realizzato» conclude la dottoressa Consolaro. «Cerchiamo di comunicare mettendoci dalla parte del nostro interlocutore e continuiamo il discorso dalle vetrine all’interno, senza ovviamente snaturare la nostra identità. È un lungo percorso al quale bisogna lavorare sodo e incessantemente, soprattutto in questo periodo economico».

In conclusione, al di là della specifica vetrina di San Valentino, scegli quale farmacia vuoi essere e comunicalo attraverso la vetrina e le iniziative interne. Differenziati dagli altri offrendo instancabilmente freschezza e positività, osa il diverso cercando di uscire da datati e restrittivi luoghi comuni, abbi il coraggio di saltare sul treno in corsa piuttosto che stare sempre seduto in panchina ad aspettare e magari a lamentarti. 

a cura di Stefanina Molinari, vetrinista, visual, docente e consulente d’immagine.

logoOLV_link